• 11-04-2019 Riepilogo del 31/3 e 7/4

     

    31/03/2019 BDC – ONIGO – MOSTACCIN

    Un gruppo di circa una decina di stradisti ripete all’incirca il percorso di qualche settimana addietro solo che una volta raggiunto Onigo, svolta verso le colline di Monfumo per arrivare ad attaccare il “COL DE’ MOSTACCIN” come direbbero i belgi. Giornata stupenda per pedalare e qualche bel scatto dei ciclisti che percorrono il tratto di salita assieme.

     

    31/03/2019 MTB – GIRO DEL CHIAVONE

    Splendida escursione tracciata dalla coppia “FANTON- SCREMIN” che hanno trovato un percorso bello, innovativo e divertente lungo la valle del Chiavone fino a raggiungere le colline di Breganze – Molvena. Il gruppo era composto da una quindicina di amici che non hanno disdegnato alcune pause per scattare numerose foto dei compagni di team e del bellissimo paesaggio attraversato. Simpatico il siparietto di Valente che memore del salvataggio alla sventurata Maddalena, arriva all’appuntamento del Meall con tanto di fune a tracolla da rocciatore degli anni 70, in spedizione sul Gran Zebrù.

     

    07/04/2019 BDC – GIRO SAN LUCA – LUSIANA

    Anche in questa domenica il gruppo degli stradisti è composto da circa una decina di componenti con qualche biker infiltrato. Si sale per la conosciutissima strda di San Luca per poi affrontare la lunga ma non impossibile salita che porta fino all’abitato di Lusiana. Da lì breve trasferimento fino a Conco per poi fare rientro per la strada normale. Non manca alla fine la classica sosta con birra patatine e qualche spritz ben disposto sui tavoli. Numeri da fotografo professionista per Michele Perin che immortala i compagni di squadra direttamente in sella alla sua bici e in movimento. Un complimenti da parte mia.

     

    07/04/2019 MTB – RONDA DEL GRAPPA

    E’ un must ad inizio stagione anche se la distanza e il dislivello intrinseco non sono propriamente da giro della domenica mattina. Ma è un appuntamento al quale una decina di fedelissimi non vuole proprio rinunciare insieme a qualche nuovo iscritto che si è voluto cimentare nella lunga distanza. La giornata, partita con qualche grigiore al mattino, si è aperta man mano che il tempo passava, offrendo splendidi paesaggi già sul tratto della dx brenta e poi al Lago di Corlo straordinariamente a pieno con il classico attraversamento sul ponte di tavole.

     

    Poi ci sono una miriade di altri giri infrasettimanali, prefestivi e domenicali, le cui foto vi rimando all’album generico dei “Fuori Programma”. Mi sembra doveroso annoverare tra tutti la 200 km di Carmignano di Brenta del solito Marco Lolato che seguendo il percorso si è spinti fino ad attraversare i Colli Beirici e quelli Euganei in un’unica maratona di 200 km e oltr 2.000 mt di dislivello.

     

    31/03/2019 Test nuove tracce: AVT

    Avevo addocchiato sulle mappe informatiche un possibile percorso e nel periodo invernale ne avevo provato alcuni tratti ritenendoli fattibili anche in mtb, per cui non resatava che la prova del nove. Così due domeniche fa, parto alla volta di Valstagna per affrontare un troncone dell’AVT, ovvero l’Alta Via del Tabacco che corre a mezza quota sul lato destro della Valsugana, nel tratto che va da Valstagna fino alla contrada di Costa. Sulla carta il sentiero doveva rimanere tra i 200 e i 300 mt di quota ma ben presto mi sono reso conto che le asperità sono diventate impossibili oltre che in bici, anche a piedi. In tratti molto brevi il sentiero passa dai 250 mt fino agli oltre 500 mt con punti veramente tosti, fino a farmi esitare nel completarlo. Alla fine il pensiero “se non lo faccio tutto, poi mi resta sempre il dubbio….” mi ha spinto con molta fatica a completarlo, rendendomi conto che quei tratti fatti in sella erano proprio quelli che avevo fatto a piedi in inverno…mannaggia. Un giro che reputavo di qualche centinaio di metri alla fine mi ha restituito un bel 1.000 di dislivello, Il panorama dall’AVT sulla valle in alcuni punti è da incorniciare nonostante si parli solamente della Valsugana. DA NON RIPETERE !

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *